Login
Canali Tematici
Menu principale
Altro

Utenti Online
12 utente(i) sono online (3 utente(i) stanno navigando in Contenuti)

Iscritti: 0
Semplici visitatori: 12

Altro...
Licenza
Fai da te per la Casa: Coibentare/insonorizzare i cassonetti delle tapparelle  
Autore: Eucalipto
Pubblicato: 13/12/2005
Letto 82264 volte
Dimensioni 5.08 KB
Versione per la Stampa Dillo a un Amico
 
I punti di maggior dispersione sonora e termica in un appartamento sono ovviamente le zone delle finestre.

Utilizzando serramenti a tenuta termica con doppi o tripli vetri il miglioramento sotto questi punti di vista sarà notevole, ma rimane sempre il problema che dai cassonetti arriva la maggior parte del rumore dall´esterno e si perde una notevole quantità di calore.

Il foro di uscita della tapparella è una bocca sempre aperta verso l´esterno, unico argine sono i cassonetti che, soprattutto se composti da preformati di alluminio, sono degli ottimi conduttori di calore e diffusori di rumori.

Per migliorare il lavoro dei serramenti bisogna intervenire quindi isolando e insonorizzando anche i cassonetti delle tapparelle.

I materiali che si possono utilizzare sono molteplici, più in generale le famiglie sono due, quella dei polistiroli e quella delle lane naturali (lana di vetro e lana di roccia). Io ritengo che quest´ultima famiglia sia più adatta per una serie di motivi, anche per l´estrema facilità di lavorazione.

Prendiamo in considerazione la lana di vetro che si trova nei negozi in fogli composti a strati come un wafer.

La dimensione più diffusa, quella utilizzata per questo lavoro ha queste misure: altezza 120 cm ? larghezza 60 cm, spessore variabile in base alle esigenze, in questo caso 3 cm costo circa 4 ?al foglio.









La lana di vetro si taglia facilmente con una normale forbice, si può sfogliare a mano per ridurre lo spessore, anche solo in zone molto circoscritte, si può utilizzare per riempire (imbottire) interstizi di forma molto variabile si può adattare perfettamente a qualsiasi esigenza o spazio (cosa che non si riuscirebbe a fare con il polistirolo), si può incollare con quasi qualsiasi prodotto, è in grado quindi di adattarsi ed aderire a qualsiasi morfologia, che nel caso di una coibentazione è l´ideale, unico svantaggio, è fastidiosa da maneggiare.



La foto successiva è composta da due immagini per rendere meglio la visione complessiva.

Dall´inizio si spingono stipandoli dei pezzi di lana di vetro fra il bordo/cornice del cassonetto ed il muro, poi quando gli interstizi irregolari saranno stati riempiti, si tagliano delle lastre in misura e si fissano con una generosa dose di silicone, il silicone ha la grande proprietà di bloccare i materiali immediatamente.

Per avere una buona tenuta meccanica non serve che si solidifichi quindi una volta posizionato il materiale, anche in verticale, anche sul soffitto del cassonetto, non sarà necessario tenerlo fermo in posizione, se il peso dell´oggetto incollato non supera la forza di coesione del silicone l´oggetto rimarrà perfettamente in posizione, quando il silicone sarà asciugato il tutto acquisterà una perfetta stabilità









Con l´aiuto di una forbice o strappando a mano i pezzi in eccedenza è possibile realizzare un vestitino proprio su misura per il nostro cassonetto, è facilissimo creare interstizi per il passaggio della corda della tapparella o girare attorno ai meccanismi dei rulli di movimentazione.











Come ultima operazione rimane il lavoro più facile, rivestire gli sportelli dei cassonetti, basta tagliare la lastra di lana di vetro in misura, magari facendo delle giunte, ed incollarla sempre con una generosa dose di silicone, tra gli altri pregi del silicone c´è quello della facilità di asportazione, nel caso si dovesse sostituire il foglio di lana di vetro, basta strappare il materiale e rimuovere i cordoni di silicone utilizzando una lametta.







Ritengo che i vantaggi di questo lavoro siano notevoli, soprattutto se pensiamo alla facilità di esecuzione e all´economicità di realizzazione.

Non sono in grado di fare una valutazione sul guadagno in temperatura, sarebbe troppo complicato misurare la temperatura ambiente considerando tutte le variabili climatiche e dare un numero attendibile e significativo, gli esperti stimano comunque un guadagno attorno ai 2°C.

Però mi è molto facile fare un paragone dal punto di vista dell´inquinamento acustico, è evidentissimo, il rumore proveniente dall´esterno si è ridotto drasticamente, cosi come risulta ridotto il rumore provocato dalla tapparella in movimento quando questa viene arrotolata alzandola o srotolata abbassandola.

Costi: per coibentare due cassonetti abbiamo utilizzato due fogli e mezzo di lana di vetro, per un costo che si aggira intorno ai 10 ?il tubo di silicone è costato 2,50 ?la manodopera totalmente gratuita.
 
Media Voti: 8.96 (163 votes)
Vota questo Articolo
Ritorna alla Categoria | Ritorna all'indice
Articoli Top 10
Powered by Xoops | Mappa Sito