Login
Canali Tematici
Menu principale
Altro

Utenti Online
34 utente(i) sono online (30 utente(i) stanno navigando in Forum)

Iscritti: 0
Semplici visitatori: 34

Altro...
Licenza
Indice del forum Altrotempo.Net
   Vita in Casa
  frisensal

 

 In fondo   Discussione precedente   Discussione successiva
Autore Discussione
  •  Lyda
      Lyda
frisensal
#1
Utente
Iscritto il: 11/5/2006
Da Venezia
Messaggi: 5588
Premessa.
Non so che origini abbia, perché neppure Vitali Norsa, di solito precisa, ne indica la provenienza.
Dagli ingredienti, mi butterei a dire che originariamente fosse una ricetta aschenazita, rivisitata, naturalmmente.

Comunque Vitali Norsa dice di fare così.

Dosi (non dice per quanti. Io suggerirei che vadano bene per 8 persone)
- Pasta sfoglia fatta con 4 uova e poi ridotta a tagliolini
- 100 g. di uvetta ammollata e poi strizzata
- 100 g. di pinoli
- sugo d'arrosto o grasso d'oca (avercelo)
- pezzetti di salsiccia Kasher (molto speziata, soprattutto con pepe garofolato) o salame d'oca

Cuocete e scolate le tagliatelle. Ponetele in una terrina o in un grande vassoio dove avrete già messo il sugo di arrosto (abbondante) o il grasso d'oca sciolto. Mescolate per bene.
Poi in una teglia a strati. Tagliolini, uvetta, pinoli e salsiccia e poi di nuovo nell'ordine, finendo con uvetta, pinoli e salsiccia. Irrorate ancora con sugo di arrosto e poi in forno finché non farà una bella crosticina (diciamo 30/40 minuti)

Noi, invece della salsiccia, usiamo fare le minipolpette che avete visto : carne di manzo non magra alla quale si aggiungono pepe e pepe garofolato, oltre che a sale, naturalmente.
Le polpette si fanno rosolare per pochissimi minuti in una padella di ferro (quella abbiamo noi), piuttosto grande in modo che non abbiano a sovrapporsi.

Ieri sera è parecchio piaciuta e si sono visti bis e ter.




P.S. Ho pensato al vitello all'olio di Sergio S.
Un arrosto che rende un sacco di sugo. Potrebbe essere adatto all'uopo se mai a qualcuno venisse in mente di rifare questo piatto
_________________
Experience is the name everyone gives to their mistakes (O.W)

Inviato il: 22/1/2008 20:21
Crea PDF dal messaggio Stampa
Top
  •  Cristina Freya
      Cristina Freya
Re: frisensal
#2
Moderatore
Iscritto il: 18/11/2003
Da Freyatruck
Messaggi: 12880
E, naturalmente,, neanche una foto.

In compenso magari potresti raccontare qualcosa di più?
_________________
Non ci penso nemmeno!!!
Inviato il: 22/1/2008 20:30
Crea PDF dal messaggio Stampa
Top
  •  Rosmarino
      Rosmarino
Re: frisensal
#3
Utente
Iscritto il: 13/7/2004
Da roma
Messaggi: 6899
ho il grasso d'oca

bellissimo piatto

e non ci dici che si chiama anche Ruota del Faraone, nome che da solo vale il farlo!

"frisensal, piatto della cucina ashkenazita, chiamato anche Ruota del Faraone in ricordo degli Egiziani annegati nel Mar Rosso, fatto di tagliatelle al forno con uva passa e pinoli" da qui.

(san web mi dice che il pepe garofolato è il pimento )
_________________
Inviato il: 22/1/2008 20:40
Crea PDF dal messaggio Stampa
Top
  •  Paola
      Paola
Re: frisensal
#4
Redazione
Iscritto il: 9/11/2003
Da Milano
Messaggi: 15578

grazie Lyda, sugo d'arrosto e polpettine
per l'oca passo, mi toccherebbe arrivare in Brianza per recuperarne una
_________________
Nulla scalda più il cuore del naso freddo di un amico a quattro zampe
Inviato il: 22/1/2008 22:56
Crea PDF dal messaggio Stampa
Top
  •  orsy
      orsy
Re: frisensal
#5
Moderatore
Iscritto il: 7/10/2004
Da cecina (LI)
Messaggi: 15329
mi è smorcato un pititto lupigno. vado a farmi una ruota.
_________________
Inviato il: 23/1/2008 1:42
Crea PDF dal messaggio Stampa
Top
  •  isa
      isa
Re: frisensal
#6
Utente
Iscritto il: 3/2/2005
Da Rigomagno (Siena)
Messaggi: 4740
Sontuosa è dir poco, sontuosissima.
Siccome il nome mi ha subito e di molto incuriosito, son andata a vedere e telolì. Nel bellissimo libro di Claudia Roden sulla cucina ebraica della diaspora ho trovato Tagliatelle Frisinsal. Lei dice tipico della cucina sefardita, in particolare del ghetto di Venezia e servito al venerdì sera o anche per il sabbath in altre parti d'Italia. Chiamata anche ruota di faraone, hamin , etc e contempla anche salsiccia d'oca o manzo. Invece dell'oca, la ricetta indica pollo e non ripassa al forno.
Ma da dove viene frisinsal ??? Qualcosa conservato in sale? L'oca per esempio?
_________________
:il mistero è sempre superiore alla sua soluzione
Inviato il: 23/1/2008 8:41
Crea PDF dal messaggio Stampa
Top
Re: frisensal
#7
Utente
Iscritto il: 21/3/2004
Da bassa milanese
Messaggi: 7078
pensare che un piatto del genere l'avevo visto preparare...indovinate da chi? Ma dalla mai abbastanza citata Nigella Lawson
leggere la ricetta in basso

grazie, lyda
_________________

Io passo sotto le fronzute volte
Ove dei rami spianasi la mole ...
E. W. Longfellow- Summer 1872.
Inviato il: 23/1/2008 8:56
Crea PDF dal messaggio Stampa
Top
  •  Cristina Freya
      Cristina Freya
Re: frisensal
#8
Moderatore
Iscritto il: 18/11/2003
Da Freyatruck
Messaggi: 12880
Sarebbe interessante sapere quello che ne dice Ariel Toaff: se non ne sa qualcosa lui che è la massima autorità in fatto di storia della cucina ebraica italiana...!
In effetti il piatto ha consonanze più orientali che nordiche (la Roden lo dà a base di pollo, non di luganega, ed i sefarditi trasferiti nei Balcani potrebbero averlo trasformato in carne trita); d'altra parte, l'oca è più crucca. Mah!
_________________
Non ci penso nemmeno!!!
Inviato il: 23/1/2008 9:25
Crea PDF dal messaggio Stampa
Top
  •  isa
      isa
Re: frisensal
#9
Utente
Iscritto il: 3/2/2005
Da Rigomagno (Siena)
Messaggi: 4740
Citazione:

Eugenie ha scritto:
Ma dalla mai abbastanza citata Nigella Lawson
/quote]

Che questa volta, debitamente, cita come fonte la Roden.
Comunque sia vorrei poterlo are subito!!!
_________________
:il mistero è sempre superiore alla sua soluzione
Inviato il: 23/1/2008 11:36
Crea PDF dal messaggio Stampa
Top
  •  Lyda
      Lyda
Re: frisensal
#10
Utente
Iscritto il: 11/5/2006
Da Venezia
Messaggi: 5588
1) mai avrei immaginato che questa piatto potesse suscitare entusiasmi al di fuori dell'area di tradizione.
2) anche Vitali Norsa che lo chiama pure Hamin, come riporta bene Isa, dice che lo si può fare con il pollo e che si può ripassare in padella senza porre la teglia in forno.
Ma qui si fa così.
3) Che dire oltre a tutto quello che avete già trovato e detto voi?
4) Foto non ne ho, perché servivo porzioni ad affamati e non mi avrebbero mai dato il tempo di scattare una foto e il giorno prima, finita la preparazione, me ne sono dimenticata.
L'occasione per questa preparazione è stata Tu Bi-shvàt, cioè Ro'sh ha-Shanà La-ilanòthm ossia il Capodanno degli alberi, una ricorrenza minore, che non comporta alcun precetto specifico ma che ha ripreso piede negli ultimi vent'anni e si festeggia con un Seder comunitario, inziando con almeno 7 specie di frutti della terra d'Israele. (es: grano, fichi, noci, datteri, cedri, lupini, olive, mandorle) e bevendo 4 bicchieri di vino
il primo di vino bianco, il secondo bianco spruzzato di vino rosso, il terzo bianco e rosso in pari quantità e il quarto tutto rosso. Simbologia dei cambiamenti delle stagioni e quindi anche del colore della terra.

Dice rav Shalom Bahbout nel suo "Seder di Tu Bishvat" che esso fa parte degli usi tramandati dai cabbalisti di Safed a partire dal 16° secolo in poi in tutte le comunità
5) sefardita, aschenazita? Mah.. anche voi avete citato fonti che sono contrastanti.
Gli ebrei non si mettono mai d'accordo. Per quanto in questo caso, essendo le due comunità a Venezia, nei secoli passati, molto presenti, ipotizzo una contaminazione, soprattutto per la presenza dei tagliolini.
Quindi sarà una ricetta metà così e metà colà.
_________________
Experience is the name everyone gives to their mistakes (O.W)

Inviato il: 23/1/2008 14:33
Crea PDF dal messaggio Stampa
Top
 Top   Discussione precedente   Discussione successiva

 


 Non puoi inviare messaggi.
 Puoi vedere le discussioni.
 Non puoi rispondere.
 Non puoi modificare.
 Non puoi cancellare.
 Non puoi aggiungere sondaggi.
 Non puoi votare.
 Non puoi allegare files.
 Non puoi inviare messaggi senza approvazione.
Powered by Xoops | Mappa Sito